Abitudini dei roditori - conosci il tuo nemico

Abitudini dei roditori

Conosci il tuo nemico

Per controllare i roditori per mezzo di trappole o rodenticidi è utile avere una adeguata conoscenza del loro comportamento.

I topi e ancora di più i ratti sono animali timidi e sospettosi, specialmente, in caso di nuovi oggetti che appaiono nei loro territori, quindi nel posizionamento di trappole, esche e contenitori per esche bisogna avere alcuni accorgimenti. Come prima cosa è buona norma maneggiare esche e box con dei guanti per evitare di contaminarli con il nostro odore.

A volte i roditori per acquisire familiarità con il nuovo hanno bisogno di un po' di tempo, succede anche con cibi nuovi. Quindi è normale che debba trascorrere un po’ di tempo dopo che le esche siano state piazzate prima che i roditori inizino a nutrirsene. Potrebbe essere utile posizionare del cibo appetibile nei punti di passaggio per farli abituare e poi sostituirli con le esche rodenticide posizionate negli appositi box contenitori.

Questo può essere utile a superare l’iniziale diffidenza dei ratti ad entrare nei contenitori per esca e ad alimentarsi al loro interno.

Uno dei cibi più adatti per le trappole elettriche o meccaniche è il burro di arachidi di cui sia topi che ratti sono particolarmente ghiotti. Al contrario di quanto si possa comunemente pensare, il formaggio non è il cibo più adatto per attrarre l'olfatto molto sensibile dei topi. 

mela rosicchiata
Mela mangiata da ratto

Habitat di topi e ratti

I ratti grigi solitamente non vivono all’interno degli edifici, ma in tane situate nei dintorni e entrano negli edifici in cerca di cibo e acqua. Quindi è importante concentrarsi non solo all’interno ma, perlustrare anche l’esterno per identificare i segni di infestazione e posizionare le esche in modo mirato in modo che il problema venga risolto in tempi minori.

Riuscire a individuare la tana dei ratti e posizionare in prossimità un’esca rodenticida appropriata può essere un rapido ed efficace metodo di controllo, nelle situazioni appropriate.

I topolini domestici hanno abitudini differenti, vivono quasi esclusivamente all’interno degli edifici e possono generalmente essere trattati con trappole o esche posizionate all’interno.

I topi sono meno diffidenti rispetto ai ratti e si nutrono facilmente di esche appetibili anche quando posizionate in luoghi “nuovi”.

Quindi, in presenza di topi può essere utile posizionare piccole quantità di esche e di posizionare un maggior numero di punti esca o trappole nelle aree infestate.

Quando intervenire

Ratti e topi sono molto prolifici e la loro popolazioni può aumentare molto rapidamente.

A seconda della specie, la gestazione dura da 3 a 4 settimane e, per ogni parto, nascono da 6 a 14 cuccioli; e possono avere 7-8 cicli riproduttivi all’anno.

E’ chiaro che si deve intervenire tempestivamente non appena si trovano i primi segni di infestazione, e proseguire dopo il trattamento con il monitoraggio regolare dei siti. E ‘ più facile controllare una piccola infestazione rispetto a quelle più grandi e stabili, inoltre si dovrà utilizzare una quantità inferiore di esca rodenticida o trappole.