Avete delle piante in vaso? Dove in terrazzo in balcone e perché non in giardino?

Avete delle piante in vaso? Dove in terrazzo in balcone e perché non in giardino?

Articolo di Dana Frigerio di 

blossomzine

 

 

Siete alle prime armi e al vostro primo giardino? alcuni buoni motivi per convincervi a coltivare le piante IN VASO anche in giardino.

nutrigoccia

Spesso si pensa che coltivare nei vasi sia solo per chi ha un balcone o un terrazzo invece è una scelta interessante anche per chi possiede un giardino e adesso vi spiego il motivo del perché la considero una scelta felice.

In giardino o in cortile la struttura e l’ossatura dello spazio la fanno le siepi e gli alberi ad alto fusto, se per caso coltivate poco o niente davanti alla siepe di confine potreste sempre prendere in considerazione di usare una fila di vasi o altri contenitori per creare delle masse di fioriture spettacolari.

nutrigoccia

La potreste usare anche come TEST per vedere se vi piace l’idea delle masse fiorite in quella posizione.

Non solo potrete coltivare le piante perenni in vaso, ma potrete giocare anche con i fiori stagionali, i fiori commestibili, le verdure ( le lattughe, i cavoli, le bietole) e i piccoli frutti.

La creazione di un ambiente intrigante e interessante dipenderà dal vostro gusto personale.

nutrigoccia

Vasi interessanti / Diverse soluzioni da scegliere

1) potete andare a sceglierli nei garden center ( diverse tipologie terracotta, plastica, resina )

2) potete pensare di giocare con i vasi che avete già a disposizione a casa, magari non ci avete mai pensato, ma se vi piace uno stile da farm americana, che vanno tanto di moda sui social come Instagram, potreste provare a coltivare nelle cassette di legno dei vini, facile e ottimo anche come riciclo o nei cesti in salice per citarne due diversi

3) se frequentate i mercatini dell’usato ( fisici o virtuali, oggi si trova tutto anche online ) potreste trovare dei bellissimi secchi o catini zincati della nonna o altri contenitori particolari come le vecchie pentole di alluminio  

Alcuni dei vasi più interessanti devono gran parte del loro impatto scenografico alle loro forme particolari, alte e slanciate, basse e larghe, tutto dipenderà dal vostro gusto personale nell’abbinarli al meglio e posizionarli in giardino.

L’importante quando si coltiva in vaso è avere un buon drenaggio

quindi, ogni contenitore dovrà essere forato alla base, riempito con argilla sul fondo almeno per qualche centimetro, telo TNT, sabbia mescolata al compost e poi buona terra. 

nutrigoccia

Come curare le piante in vaso

Se creerete delle scenografie in vaso, questo significa che sarà ANCHE e SOPRATTUTTO necessario mantenerle bene, curarle a dovere.  

Aggiungerete ad ogni vaso una soluzione rigenerante PRONTA all’uso ideale per idratare le piante, ve la mostro si chiama NUTRI goccia, è una novità, la trovate nei garden center e online, è un formulato ricco di sostanze nutritive e idratanti con tutta l’efficacia del concime NutriONE

che conosco e che uso da tanti anni, se mi seguite da tempo lo sapete bene.

Le piante non si nutrono solo di terra, bevono e soprattutto mangiano!

La nutrizione per le radici delle piante avviene attraverso il terreno; quindi, dovete spargere il concime sulla superficie del terreno, potete scegliere sia un concime granulare che uno liquido.

Se avete diversi vasi vi consiglio una novità, è un integratore liquido di NUTRI-ONE, si chiama NUTRI goccia

È una soluzione rigenerante PRONTA all’uso ideale per idratare le piante che coltiviamo. È quindi un integratore liquido per piante ( quindi quelle da appartamento ) e piante fiorite come quelle dei vasi sul terrazzo, balcone.

nutrigoccia

Sono fiale auto dosanti da usare direttamente nel terreno.

1/ Tagliare con le forbici il cappuccio rosso

2/ Inserire la punta della fiala direttamente nel substrato, non troppo vicino al colletto della pianta

3/ La fiala goccia dopo goccia rilascia gradualmente il liquido e per capillarità scenderà nel substrato

4/ una fiala è per un vaso da 20 cm. di diametro

È facile da assorbire per le piante e potete utilizzarlo in ogni momento dell’anno vegetativo della pianta.

Ve lo consiglio, non solo perché questo post è in collaborazione con ONE, ma perché mi piace davvero e trovo che sia un ottimo prodotto per le piante.

NutriGOCCIA è Ideale per tutte le piante in vaso, è un integratore a base di alga bruna Ascophyllum nodosum, estratti di origine vegetale e preziosi microelementi, serve a chi vuole scatenare la fioritura delle piante in vaso.

Perché usarlo:

perché favorisce il processo di crescita dell’apparato radicale e quindi avendo buone radici la pianta assorbirà meglio gli elementi nutritivi per lo sviluppo di foglie e fiori, perché aumenteranno anche le gemme da fiore … che significa più fiori e fioriture più prolungate nella stagione.

nutrigoccia

 

L’idea creativa in più da fare con NutriGOCCIA

Potete staccare l’etichetta adesiva e scrivere il nome della pianta che avete nel vaso.

mi piace l’idea di scrivere con la tempera e il pennello sottile una frase carina come Welcome home così da rallegrarmi ogni volta che vedo la fialetta nella mia pianta

PS potreste anche scrivere una frase motivazionale, ad esempio BLOOM & GROW o in italiano, tutto cresce con amore!

nutrigoccia

La scelta dei colori

Quando si progetta e si crea un vaso singolo, è importante LIMITARE E MODERARE la tavolozza dei colori; quindi, aspettate a selezionare delle piante in maniera casuale o solo perché vi piacciono, anche perché probabilmente formeranno solo un caleidoscopico e nemmeno troppo interessante.

Come scegliere i toni delle fioriture vi suggerisco tre diverse opzioni:

con Tonalità fresche colori pastello come bianco, azzurro, rosa , pesca 

Tonalità avvolgenti colori sgargianti come magenta, ocra e verde acido

Tonalità vellutate tonalità calde come albicocca, bronzo e porpora

La creazione di un vaso spettacolare e ricco, non solo dipenderà dalla scelta personale delle piante, ma anche dalla densità e al sesto di impianto delle piante stesse, spesso per creare un pronto effetto si riduce lo spazio tra le piante scelte, ovvero qualche centimetro in meno di quello che normalmente fareste in pieno campo.

nutrigoccia

Come scegliere le piante per creare delle micro scenografie in vaso

Vi suggerisco una regola che si usa nella progettazione grafica, è quella del 60 30 10

Usare un 60% di piante con fiori BELLI DA PAURA ( anche di dimensione medio/grande)

Usare un 30 % con piante che hanno fioriture piccoline o che fanno solo fogliame e che quindi possono essere SPARSE IN MANIERA CASUALE come base/sfondo

Usare un 10 % con le piante RIEMPITIVE per tappare i buchi tra le singole piante possono essere piante leggere o anche essere ricadenti, ad esempio se il vaso è alto

Come disporle

Opzione 1:

ogni singolo vaso lo dovete dividere in queste percentuali e quindi sceglierete le piante

Opzione 2:

ogni gruppo di vasi lo dividete in queste percentuali e quindi sceglierete le piante

Se penserete attentamente a cosa metterete in ogni vaso, o gruppo di vasi, potrete godervi molti mesi interessanti in terrazzo, balcone e giardino. 

Spero che questo post vi sia stato utile per imparare a creare dei vasi scenografici e grazie a NutriGOCCIA per la collaborazione.

curiosa anche QUI

se vuoi imparare anche a PROGETTARE il tuo spazio esterno

ho aperto lo SHOP vieni a curiosare

se ancora non mi segui sui social 

FB  INSTA  e Pinterest Youtube