Come coltivare l'azalea in vaso

Come coltivare l'azalea in vaso

L’azalea è una pianta molto amata grazie alle splendide fioriture dalle diverse tonalità di colori. Le azalee sono piante acidofile e necessitano di un clima umido, soffrono in presenza di ristagni idrici, il terreno deve essere quindi aerato, ben drenato e fertile.

azalea

Come coltivare l’azalea in vaso

Per la coltivazione dell'azalea è preferibile scegliere dei vasi in terracotta che mantengono meglio l’umidità e distribuiscono uniformemente il calore. Al momento del rinvaso è bene predisporre una base di argilla espansa sul fondo del vaso e utilizzare del terriccio specifico per acidofile.

  • Dove collocarla - All’aperto richiedono esposizioni ombreggiate e fresche. Temono i luoghi ventosi e secchi. In casa mal sopportano temperature superiori a 20 °C e hanno bisogno di molta luce e umidità.

  • ConcimazionePer la nutrizione dell’azalea si può ricorrere a un prodotto completo ed equilibrato contenete Ferro come Nutri ONE oppure un prodotto specifico per piante acidofile come AciMAX.

  • Irrigazione - Meglio nel sottovaso, ogni 4-5 giorni in fioritura; mai spruzzare acqua sui fiori; gradisce le vaporizzazioni sul fogliame quando non è in fiore. L’acqua deve essere priva di calcare.

  • Potatura - La potatura si effettua subito dopo la fioritura. Si eliminano i rametti secchi o privi di foglie e i getti sfuggiti alla sagoma. Non bisogna potare in estate o autunno altrimenti si tolgono anche le gemme fiorali che sbocceranno l’anno successivo.