Difesa del prato: le infestanti

Molte sono le piante infestanti che possono rovinare il tuo cortile, il sentiero, il prato o le aiuole. Riconoscile e scopri come debellarle.

Le infestanti dei tappeti erbosi rappresentano uno dei problemi più fastidiosi per l’hobbista. Due sono i gruppi di erbe infestanti che troviamo nel tappeto erboso:

  • dicotiledoni, o infestanti a foglia larga;
  • monocotiledoni, o infestanti a foglia stretta.

Le infestanti a foglia stretta che si sviluppano nei tappeti erbosi sono specie graminacee molto simili a quelle che formano il prato; sono solitamente più robuste e a sviluppo invasivo, vanno a competere e a sostituirsi alle essenze che compongono il prato seminato.
Tra le infestanti a foglia stretta le più comuni sono Setaria viridis, Setaria glauca, Digitaria sanguinalis, Echinochloa crus-galli, Poa annua e Eleusine indica. La loro eliminazione è una pratica delicata che richiede attenzione.
Difesa: utilizzate Greenex NF PFnPE (12 ml/5 litri d’acqua per trattare fino a 100 m2).

Infestante foglia strette
Infestanti a foglia stretta

 

Le infestanti a foglia larga sono specie dicotiledoni molto diverse da quelle che compongono il tappeto erboso (eccezion fatta per il prato di Dicondra). Sono piante annuali, biennali o pluriennali a vita breve che si sviluppano, fioriscono e vanno a seme nell’arco di 1-3 mesi. Se tagliate, ricrescono molto rapidamente, ad esempio Bellis perennis (margherita) riforma il fiore in appena 8 giorni. Tra le infestanti a foglia larga le più comuni sono Medicago lupulina, Plantago major, Trifolium repensBellis perennis, Taraxacum officinalis, Prunella vulgaris e Potentilla reptans.

Difesa: per le grandi superfici utilizzateDicotex PFnPE alla dose di 100 ml in 10 litri d’acqua per trattare fino a 100 m2. Per le piccole superfici consigliamo di utilizzareDicotex RTU PFnPO, prodotto pronto all’uso e facile da applicare.

Tarassaco
Taraxacum officinalis
piantagine
Plantago major