Formiche

Liberarsi dalle formiche negli ambienti domestici e in giardino

Le formiche sono insetti fastidiosi che si diffondono nel giardino, in casa o sul terrazzo. Controllarle è facile: segui alcuni pratici consigli

Come si sviluppano

Le formiche sono insetti sociali, che vivono in gruppi con un’organizzazione complessa fatta di una regina (la femmina fertile), di maschi e di operaie (femmine sterili). In determinati periodi dell’anno, le femmine alate ed i maschi escono dal nido per dare inizio ad una nuova colonia; trovato un sito adatto, la femmina alata, che nel frattempo ha perso le ali ed è diventata regina, inizia la deposizione delle uova che daranno origine alle operaie e alla nuova colonia.

Poiché è la regina che dà origine a tutte le formiche della colonia, non è possibile risolvere completamente il problema delle formiche se non si riesce ad eliminare la regina.

Dove si rifugiano

Il nido (formicaio) viene edificato in diversi punti a seconda della specie: ad esempio nel terreno, nei cumuli di detriti legnosi, nei tronchi d’albero, in crepe e fessure di pareti e pavimenti.

Come si nutrono: diverse specie diversi gusti

Molte formiche si nutrono di “melata”, un secreto zuccherino prodotto dalle afidi delle pianti con le quali le formiche instaurano una  collaborazione mutuamente vantaggiosa.

Anche nelle nostre case però si trovano molti alimenti che sono particolarmente graditi alle formiche, specialmente quelli dolci come il miele. Ma non tutte le formiche hanno gli stessi “gusti”: alcune prediligono alimenti solidi, altre invece si nutrono esclusivamente di alimenti liquidi o semi-liquidi.

formica

 

La formica nera (Lasius niger), vive nel terreno in piccoli nidi contenenti 15-30.000 individui e si adatta a tutti gli ambienti, è di colore nero o bruno scuro; le operaie sono lunghe dai 2 ai 5 millimetri. Sono ghiotte di sostanze zuccherine in parti-colare della melata rilasciata da afidi e cocciniglie. La cosa curiosa è che queste formiche “allevano” gli afidi per poter disporre delle loro secrezio nizuccherine! Invadono le case alla ricerca di miele, marmellata e dolci.

formica argentina

La formica argentinaLinepithema humile, è fra le più dannose, si nutre di ogni tipo di sostanza commestibile e può diffondere germi patogeni tanto che ne è prevista la otta obbligatoria.

La formica argentina predilige il clima caldo umido. Nidifica nel suolo, sotto le pietre e nelle cavità dei muri. Le operaie sono di color castano chiaro, lunghe 2-2,5 mm, in grado di infilarsi dovunque. Hanno lʼabitudine di spostarsi in lunghe file.

formica faraone

La formica faraone, Monomorium pharaonis, è una formica di un paio di millimetri, di colore tra lʼocra e il marrone. Non ama la luce, è onnivora, anche se predilige le carni. Le operaie si spostano a grande distanza da formicaio. Si ritrova facilmente negli ambienti antropici, soprattutto se caldi. Come la formica argentina, anche questa può essere vettore di germi patogeni e si rivela aggressiva anche verso lʼuomo.