Manutenzione del prato: la concimazione e lo sfalcio

I segreti per ottenere un prato perfetto

Lo sfalcio 

Per avere un bel prato è indispensabile effettuare degli sfalci regolarmente e compensare le asportazioni di elementi nutritivi con delle concimazioni mirate senza mai sottovalutare gli apporti idrici necessari al benessere del tappeto erboso. 

Ogni volta che si taglia il prato lo si rende più robusto e lussureggiante ma si può anche rischiare di danneggiarlo se si opera nella maniera sbagliata.Se con lo sfalcio tagliate l’erba troppo bassa, come con la potatura quando si asportano troppi rami, la pianta non avrà foglie a sufficienza per crescere, il prato sarà debole e rado, con erba troppo sottile. Un prato con queste caratteristiche sarà attaccato più facilmente da erbe infestanti e sarà più suscettibile a malattie.

Se non sfalciate l’erba con la giusta frequenza, le piantine diventeranno alte e sottili, più facilmente attaccabili da insetti, larve e roditori. L’erba troppo alta è anche più difficile da tagliare. Invece se tagliate l’erba al momento giusto, il prato sarà più robusto, tollerante alla siccità e resistente a patogeni.

Tagliare l’erba alla giusta altezza è molto importante, l’altezza ideale varia in base al tipo di erba, al periodo dell’anno e alle condizioni di crescita. L’erba richiede sfalci più frequenti nel periodo di massima crescita. La regola principale è di non rimuovere mai più di un terzo dell’altezza dell’erba. In altre parole, individuate quale sia l’altezza ideale del vostro prato e lasciatela crescere per non più di un terzo di tale misura. Per regolare l’altezza di sfalcio, ponete la falciatrice su una superficie piatta e misurate la distanza delle lame da terra.

  • In zone più fresche, i prati crescono soprattutto durante la primavera e l’autunno: l’altezza ideale per questi prati è 6–10 cm.
  • In zone più calde, i prati crescono soprattutto durante l’estate: l’altezza ideale è di 10-15 cm.

Durante i periodi di maggior crescita, considerate di sfalciare ogni 5-7 giorni. Al contrario, durante i periodi di minor crescita, gli sfalci verranno eseguiti meno frequentemente, o per nulla.
E’ meglio mantenere l’erba all’altezza massima consentita, soprattutto in periodi caldi e siccitosi. L’erba, in climi freschi o in posizioni ombreggiate, cresce meglio se viene tenuta un po’ più alta.

L’erba alta ha radici più profonde, che raggiungono più facilmente l’acqua. Inoltre ombreggia di più il suolo riducendo la perdita di acqua per evaporazione e prevenendo la crescita di erbe infestanti. Altre regole per lo sfalcio sono:

  • Tagliate l’erba quando è asciutta.
  • Tagliate l’erba nelle ore più fresche della giornata.
  • Tagliate l’erba con lame ben affilate.
  • Tagliate l’erba in senso alternato per evitare di creare solchi o compattare troppo il suolo.

La concimazione

La concimazione dei tappeti erbosi serve a compensare le asportazioni di elementi nutritivi associate ai frequenti tagli, in modo da permettere una crescita ottimale dell’erba, quindi è importante concimare nei periodi nei quali si manifesta lo sviluppo vegetativo più consistente, come la primavera e l’autunno.

Si può scegliere tra una concimazione biologica o  convenzionale.

concimazione

  • Concimazione biologica: sceglieteSolabiol Tappeto Erboso, studiato per soddisfare al meglio le diverse esigenze che si possono creare nella gestione di un tappeto erboso.La distribuzione deve essere effettuata in maniera uniforme e successivamente deve seguire un’irrigazione. In pre-semina, in primavera, distribuite il prodotto alla dose di 4 kg per 100 m².Per il mantenimento di tappeti erbosi, durante tutta la stagione vegetativa, da primavera ad autunno, somministrate il prodotto alla dose di 3 kg per 100 m². L’esclusiva tecnologia “Natural Booster” di Solabiol Tappeto Erboso favorisce un maggior sviluppo dell’apparato radicale dell’erba, che comporta:• Fino al 25% di crescita in più.• Effetto rinverdente in 5 giorni. L’assorbimento di acqua risulta quindi più efficiente, diminuendo la necessità di intervenire con l’irrigazione, limitando l’insorgere di stress idrici e malattie. La formulazione di questo prodotto è ottimizzata per soddisfare il fabbisogno in elementi nutritivi fino a 4 mesi.
  • Concimazione convenzionale: somministrate ONE Prati e Giardini, concime granulare che, grazie alla qualità delle materie prime e all’azoto a cessione controllata, nutre in modo ottimale fino a 4 mesi.