Nutrizione

Protezione del giardino della casa

Protezione dell'orto e del frutteto

Scopri di più su Pomodoro

Genere: Solanum lycopersicum - Famiglia: Solanaceae

Origine

Proveniente dal Sud America, il pomodoro ha avuto origine nell’area compresa tra il Messico e il Perù. E’ giunto in Europa nel 1540, portato dal conquistatore spagnolo Hernán Cortés, uno dei primi a condurre la colonizzazione spagnola delle Americhe.

La sua coltivazione ha avuto inizio durante la seconda metà del secolo XVII, principalmente nell’Europa meridionale e nelle regioni mediterranee, caratterizzate da un clima particolarmente favorevole.

Originariamente il frutto era color oro, da cui il nome “pomo d’oro”. La parola “tomato” significa invece “frutto rigonfio”.

Col passare del tempo, sono state selezionate nuove cultivar e la colorazione passò dal colore oro a quello attualmente più comune, rosso.

Ciclo colturale

Il pomodoro è una specie erbacea perenne, suddivisa in due tipi:

- “determinata” o “cespugliosa”, che produce un raccolto a stagione e non diventa alta;

- “indeterminata” o “a cordone”, che continua a crescere e produrre finché non sopraggiunge la stagione fredda. Queste varità possono raggiungere 1 m di altezza.

Il pomodoro produce fiori di colore giallo e frutti con polpa succosa contenente piccoli semi. Esistono numerose specie di pomodoro, caratterizzate da forme e dimensioni diverse, piccoli o grandi, con forma tonda, ovale, allungata, a grappolo, a ciliegia.

La fioritura inizia in estate; il frutto dovrebbe essere raccolto a maturazione, tuttavia alcune specie di pomodoro da insalata vengono raccolte un po’ in anticipo per conservarne la compattezza.

Come coltivare

Originario di zone a clima caldo, il pomodoro è molto sensibile al freddo e necessita di calore per svilupparsi; per questo motivo, nelle regioni più fredde e nel Nord Europa o d'inverno al sud, viene coltivato in serra. La temperatura ottimale è di 20-24°C.

Il pomodoro cresce in qualsiasi terreno, anche se predilige suoli bilanciati da leggermente acidi a moderatamente alcalini. Il terreno deve essere ricco in sostanza organica, ben umido, ma drenante; le piante necessitano annaffiature regolari. 

Prima del trapianto è consigliabile concimare con Solabiol Orti e Giardini con Natural Booster alla dose di 100 g/m² al trapianto. Successivamente si può apprtare durante la vegetazione un'altra dose di Solabiol Orti e giardini  oppure si fanno ancora tre interventi con Concime Maxx orti e giardini, il primo all'allegagione del 1° palco, cioè il primo ramo che porta i fiori, il secondo alla fioritura del 4° palco (dose 50 g/m²) e il terzo all'allegagione del 4° palco (dose 20 g/m²). In alternativa, durante la vegetazione, utilizzare Bayfolan Idrosol, concime a cessione immediata, a 25-35 g/m².

Nelle regioni calde, i semi possono essere messi direttamente in terra tra marzo e maggio; germineranno facilmente se posti in ambiente protetto ed esposto alla luce del sole diretto.

I semi dovranno essere posti in buche distanziate 20-60 cm su file distanti 1-1,5 m una dall’altra. Tra dicembre e febbraio si può eseguire la semina in serra, ponendo 3-4 g di semi per m² ad una profondità di 2-5 mm.

Per maggior comodità, presso vivaisti specializzati è possibile acquistare giovani piantine da mettere a dimora. Una volta cresciuta, la pianta di pomodoro necessita di un supporto o struttura rigida come sostegno.

Come proteggere

Entra nella ricerca per riconoscere le malattie che possono colpire il pomodoro e scoprire come prevenirle e curarle.

Lo sapevi? Curiosità sul Pomodoro

Il pomodoro, come altre specie appartenenti alla famiglia delle Solanacee, quali la melanzana, contiene la solanina, una sostanza che può rendere le parti verdi tossiche.

Possiede proprietà anti-artritiche, funziona come calmante e rinfrescante. Il pomodoro crudo contiene inoltre il licopene, una sostanza che funge da eccellente rimedio naturale contro i radicali liberi. Utilizzato in tutte le cucine nazionali e internazionali, il pomodoro si presta al consumo fresco o cotto, è inoltre l’ingrediente principale di numerose salse.

In passato si credeva che il pomodoro possedesse proprietà afrodisiache; per questo motivo, i francesi lo battezzarono “pomme d'amour”, il "pomo dell’amore".

 

Avversità:

- Afidi

- Tuta absoluta

- Dorifora

- Nottue

- Tripidi

- Acari

- Muffa grigia

- Pythium o moria delle piantine

- Peronospora